09.10.16 - #ZeroLike

 

“I like”: pollice alzato. Mi piace. L’unità di misura del web decreta le amicizie e gli “ammiratori”. Quanti più pollici alzati si riescono ad ottenere tanto meno ci si sente soli. Ma nel web, oltre che fuori, ci sono pure quelli che stanno in fondo alla classifica e che hanno “zero ammiratori”, “zero like”.

L’iniziativa Zero Like vuole raccontare, con un linguaggio tutto speciale, a volte sorprendente, le storie di vita incontrate durante le riprese degli spot (per saperne di più clicca QUI). Quando tutto è immagine, tutto ruota attorno ai ‘followers’ ed ai 'like’ (c’è addirittura chi ne compra per crearsi una reputazione digitale).

INVISIBILI, IMPOSSIBILI, INCORREGGIBILI: SONO LE STORIE “ZERO LIKE”

Evento organizzato dai giovani dell'Unità Pastorale di Romagnano Sesia, Prato Sesia, Grignasco e Cavallirio per le Missioni Popolari 2016, con la collaborazione del Museo Storico Etnografico della Bassa Valsesia e le Caritas locali.