16.06.17 Concerto per pianoforte

Locandina concerto inner wheel

A conclusione del 33° anno di Attività sul Territorio Valsesiano esplicitata nel sostegno alla salute collettiva, nel supporto alle popolazioni terremotate dei Monti Sibillini, in service dedicati al restauro e alla conservazione di beni artistici e all’incoraggiamento di giovani talenti musicali.

L’International Inner Wheel Club di Valsesia organizzerà  un Concerto Benefico i cui proventi verranno devoluti alla Caritas Parrocchiale di Romagnano Sesia, a supporto dei progetti di sostegno sociale già attivi. Il Generoso Pianista che metterà a disposizione la sua arte sarà  Massimo Giuseppe Bianchi , che ha al suo attivo le direzioni musicali delle rassegne “Musica a Villa Durio” a Varallo e “Maggio musicale” a Crocemosso. Nei suoi concerti affronta opere di rara esecuzione e notevole impegno virtuosistico. Egli non è  nuovo a iniziative di solidarietà prova ne è l’immediata disponibilità accordata all’I.I.Wheel Club Di Valsesia in questa occasione.

Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte

Si è esibito in sedi prestigiose, ospite di importanti istituzioni, tra cui: Parco della Musica di Roma, Società del Quartetto di Vercelli, Centro Studi Musicali “Ferruccio Busoni” di Empoli, “Settembre Musica” di Torino, Accademia Filarmonica Romana, I Concerti del Quirinale di Rai Radio 3, Columbia University (NYC). Ha suonato in diretta su Rai Radio 3 (La Stanza della musica) e sulla Radio della Svizzera Italiana. Per la stessa rete radiofonica partecipato come ospite a un ciclo del noto programma di cultura religiosa Uomini e Profeti.

A ottobre 2016 l’etichetta Decca pubblica il suo cd Around Bach: un omaggio alla bellezza senza tempo e alla potenza ispiratrice della musica di Johann Sebastian Bach, con musiche di Bach-Busoni, Reger, Liszt, Franck.

Nei suoi concerti affronta spesso opere di rara esecuzione e notevole impegno virtuosistico, dalle Variazioni Goldberg di Bach alla Sonata di Jean Barraquè. Ha eseguito più volte il ciclo completo delle trascrizioni per pianoforte delle nove sinfonie di Beethoven realizzate da Franz Liszt oltre a numerosi lavori a lui dedicati.

Attivo anche come compositore (tra i titoli: Il Rossini Perduto, Palazzo Reale di Milano 2012) è un improvvisatore molto apprezzato: intense le sue collaborazioni con il jazzista Enrico Pieranunzi, con il quale tiene numerosi concerti a due pianoforti, con il contrabbassista Paolo Damiani e con il clarinettista francese Louis Sclavis.

È fondatore e direttore artistico del festival cameristico “Musica a Villa Durio” di Varallo (VC).