“Rifiorisce” la Serra di Villa Caccia con i ragazzi del Bonfantini e la Floricola Donetti

2022.05.26 bonfantini serra 3

Una nuova “veste” per la Serra di Villa Caccia, grazie al lavoro dei ragazzi della classe IV A dell’Istituto Tecnico Agrario “Bonfantini” di Romagnano Sesia, con indirizzo “Gestione ambiente e territorio”. Una veste tutta verde: i ragazzi si sono occupati di ripristinare le fioriere che contornano l’antica limonaia con piante aromatiche. Tutto l’occorrente è stato donato dall’Azienda Floricola “Donetti”che già collabora

con l’Istituto nelle fondamentali attività laboratoriali previste dal percorso didattico della scuola. In passato Donetti ha più volte contribuito con generosità all’allestimento floreale di eventi organizzati presso Villa Caccia.


Inserita nel parco della villa di campagna, in una posizione di particolare suggestione, la serra era utilizzata dai conti Caccia di Romentino per la coltivazione degli agrumi durante la stagione invernale. Il ripristino delle fioriere vuole essere l’inizio di un percorso di valorizzazione dello spazio, affinché diventi luogo di mostre, eventi e attività didattiche.

 

Il rapporto con le scuole è una componente fondamentale delle attività del Museo, che da 12 anni programma un’offerta didattica rivolta alle scuole delle Provincie di Novara, Vercelli, Biella, Verbania e Varese.

 

cartolina5

La serra di Villa Caccia in una cartolina degli anni '20 del '900


“Inaugurazione” di questa nuova veste floreale sarà l’evento finale del progetto “Scuola in erba. Le erbe tra natura e innovazione”, previsto per sabato 28 maggio dalle ore 15.00 presso Villa Caccia: un pomeriggio tutto “in verde” che sarà il culmine di un’attività durata tutto l’anno scolastico. Ideato dalla Fondazione “La Nosta Gent Onlus”, “Scuola in erba” ha visto impegnate 24 classi e più di 400 alunni dell’Istituto Comprensivo “Curioni”, del Sacro Cuore, dell’Istituto Tecnico Agrario e del Liceo Artistico: tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio di Romagnano uniti da un percorso trasversale sullo stesso tema delle erbe aromatiche, declinate secondo le varie competenze.


“Scuola in erba” è una delle azioni del progetto “Il passato nel futuro”, realizzato dalla Fondazione “La Nosta Gent Onlus” in collaborazione con il Museo Storico Etnografico e il sostegno del Comune, il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con la Regione Piemonte.


- L’attività di ripristino delle fioriere nell’antica serra è stata il coronamento di un percorso didattico dedicato alle erbe aromatiche durato tutto l’anno scolastico. - spiega la prof. Debora Pali, docente di Esercitazioni Agrarie al Bonfantini e coordinatrice dell’attività svolta dai ragazzi. -Straordinario è stato il supporto della “Nosta Gent” durante tutto il percorso. Non solo ci ha consentito di dare piena attuazione agli obiettivi didattici che ci eravamo prefissati, ma ha favorito una collaborazione virtuosa tra scuole di diverso ordine e grado all’interno del paese, collaborazione che mi auguro abbia un seguito. -

 

2022.05.26 bonfantini serra 1

 

Soddisfazione anche da parte di Stefano Donetti, titolare della Floricola “Donetti”, che ha fornito gratuitamente il materiale, non solo per le fioriere, ma anche per un laboratorio che si terrà proprio durante l’evento “Scuola in erba” di sabato 28: - Siamo orgogliosi di poter partecipare a progetti che qualificano il territorio e sensibilizzino le giovani generazioni avvicinandole alla cultura del verde e al rispetto per l’ambiente e la natura. Proprio questa settimana si è tenuto il 10°Convegno Nazionale dei Centri di Giardinaggio, il cui tema è stato Centri di Giardinaggio terra fertile per il nostro futuro.


Ecco, sono proprio i giovani il nostro futuro, è a loro che dobbiamo guardare e consegnare il nostro sapere, agevolando l’apprendimento e dando loro opportunità di crescita ed esperienze che possano farli innamorare non solo del nostro lavoro, ma soprattutto della natura e dei suoi frutti per preservare l’ambiente in cui viviamo agendo con responsabilità.


Ricordiamo inoltre l’importanza nel preservare gli insetti utili, l’importanza delle api e delle farfalle nell’impollinazione dei fiori contribuendo alla loro riproduzione, o al contributo delle coccinelle nella lotta contro gli afidi. Un’attenzione che ci ripaga pensando all’ecosostenibilità, un atto dovuto per le generazioni future.


Il Laboratorio semi nasce in parte anche qui… Per far riflettere sull’importanza della biodiversità e sull’attenzione da riporre per tutelare e far crescere i semi in sicurezza, per imparare a riconoscere i tempi dettati dalla natura, riscoprendo il piacere dell’attesa e la sua importanza, purtroppo spesso dimenticata ed incalzata dalla rapidità della tecnologia. -

2022.05.26_bonfantini_serra_2.jpg